ITINERARI TURISTICI
MADRID MEDIEVALE

Itinerario turistico in Madrid degli Asburgo
- cosa vedere e visitare

HOME PORTALTURISMOHOTEL
Tour Spagna Tour Portogallo Tour Andorra Tour Marocco weekend in spagna Home Portalturismohotel Español Accueil Portalturismohotel Fraçaise Home Portalturismohotel English Reisen katalog
Cerca in Portalturismohotel.com:
I veideo di Portalturismohotel
logo Portalturismohotel.com
QUARTIERE MEDIEVALE
MADRID
PAG. 7/9 Guida turistica di Madrid gli Itinerari turistici: Guida Madrid Medievale
.- SEGUI LEGGENDO:
Precedente:
Visitare Madrid El Parque del Retiro
Successiva:
Cosa vedere a Madrid - B. Lavapiés e centro
» Indice della guida turistica di Madrid
» Madrid Walking Tour - » Cartina Madrid Grande
Link con tutti gli argomenti trattati
Storia della Madrid edievale

Itinerario turistico nella Madrid medievale

UNA PASSEGGIATA NEL QUARTIERE PIÙ ANTICO ED EMBLEMATICO DI MADRID.
Nel pomeriggio abbiamo percorso alcune strade strette e semi buie dovute all'altezza dei palazzi, alcune porte con archi che ricordano lo stile arabo, un attore che spontaneamente interpreta un personaggio del XVI secolo, el Conde Duque de Olivares, trasportandoci fantasticamente a quegli accadimenti.
Il percorso nella Madrid medievale ci conduce a scoprire quasi quasi, la sua antica origine.
Nel centro storico, non si notano gli edifici medievali come quelli dei quartieri antichi di Toledo o Segovia in quanto l'antica città medievale fu completamente trasformata quando divenne sede della Corona di Spagna nel XVI secolo, tanto meno non troverete edifici imponenti come quelli costruiti dal XVII secolo in pio. Ma quando avrete visitato il quartiere medievale, troverete voi stessi le parole giuste per descrivere la piacevole sensazione che avrete provato nel visitarlo. Non mancate di esplorare i vicoli tortuosi come calle del Codo e dintorni, proverete l'impressione di essere in una città lontana anni luce dal traffico cittadino. È certo, perché siete nella Madrid medievale.
Edifici della Madrid degli Asburgo o de los Austrias

STORIA DELLA MADRID MEDIEVALE. 
Alfonso VI di León - immagine da wikipediaCronaca di un re: Alfonso VI (1047 c.a. -1109). La conquista di Madrid.
Per dovere di cronaca e per completare il nostro giro panoramico di Madrid è doveroso accennare ad alcuni personaggi che nel medioevo ebbero a che fare con Mayrit o Magerit riferendosi forse all'abbondanza di acqua. Mentre dell'epoca Romana e Visigota si conosce pochissimo, sappiamo che la città fu conquistata da Mohammed I di Cordoba che costruì una fortezza (dove oggi c'è il palazzo Reale ) a protezione di del Regno di Taifa di Toledo  ben più importante.

Il secondo personaggio è il famoso Alfonso VI di León che dopo una lotta fratricida contro Garcia  al quale apparteneva la Galizia e Sancho II che era re di Castiglia, riuscì a sbaragliare i fratelli, conquistò Toledo nel 1085 ai danni di Al-Qādir, secondo le cronache, senza grandi spargimenti di sangue.

In questo contesto si inserisce l'inimicizia di Alfonso con il grande El Cid che in un primo tempo venne nominato cavaliere dal principe Sancho (la madrina, in questo atto ufficiale fu Donna Urraca sorella di Alfonso e futura signora di Zamora) e successivamente divenne l'alfiere di Sancho II il forte (fratello di Urraca e Alfonso) quando questi divenne re, che come detto, era in lotta con il fratello al quale voleva strappare il regno di León.

Sancho II nel 1072 riuscì infine a unire León e la  Galizia alla Castiglia  ma non visse a lungo in quanto nello stesso anno morì e Alfonso VI ereditò il regno unificato.

E fu proprio El Cid, come racconta una leggenda, che durante la conquista di Mayrit (1085), trovò un varco nel muro precedentemente indicatogli proprio dalla stessa Vergine permettendo così di conquistare la fortezza araba.

Le mire espansionistiche di Alfonso sui regni di taifa provocarono l'arrivo di altri gruppi arabi, gli Almorávides (1086), chiamati per contenere l'avanzata dei cristiani. Madrid che ora mia fa parte del Regno de Castilla y León viene riconquistata dai nuovi arrivati causando nuove distruzioni. Solo nel 1197, Madrid passerà definitivamente a far parte del regno di Casilla.

L'insegna dell'orso di Madrid.
Nel 1211, quando Alfonso VIII, l'imperatore, nipote di Alfonso VI,  partì da Madrid per una spedizione contro Murcia, uno dei tanti regni di taifa, l'insegna araldica del comune era proprio il famoso Orso che divenne anche l'insegna araldica posta sulle bandiere nella battaglia de las Navas de Tolosa e nella conquista di Siviglia. Se vi capita di trovarvi in Calla Segovia 21, incontrerete uno dei più antichi scudi di Madrid. L'Orso di Madrid rappresenta  la costellazione dell'Orsa minore e l'albero di Madroño (corbezzolo in italiano) indica l'abbondanza di questi alberi e frutti.
Nella pagina Burgos ci sono descritti altri fatti: notizie riguardanti Alfonso VI e l'esilio del Cid..
Inizio

Il muro arabo e la Moschea.
antica mayrit
Come mostrano e descrivono i pannelli informativi del Comune, la foto mostra i resti di abitazioni o altro addossati alla muraglia che nel XVI secolo furono utilizzati per costruire edifici. In particolare, il Palazzo del Marchese Castroserna fu abitato sino al 1903 e successivamente demolito nel 1965
La città di Madrid è stata fondata circa in Calle Cuesta de la Vega presso le rovine di questo muro, che proteggeva una fortezza costruita qui nel 9 ° secolo da emiro Mohammed I. Oltre ad essere un'ottima posizione difensiva, il sito aveva acqua in abbondanza e per questo venne chiamato Mayrit, che in arabo significa significa madre di acqua quindi immaginiamo una "sorgente d'acqua" dando origine così al nome della città.

Tutto ciò che rimane della vecchia Medina, la città araba, si trova all'interno della cinta muraria della fortezza quindi del parco del Moro, resti di strade e piazze che forse hanno la stessa struttura di 1.000 anni fa. Nel parco Emiro Mohammed I, vicino a questo muro, c'è la Catedral de la Almudena,
per esperienza tutti i nomi che iniziano per "Al o, Ben" sono di origine araba quindi viene da pensare che il nome non è stato scelto a caso, infatti gli storici dibattono sull'origine della parola "almudin" deposito di cereali o farina e "al mudayna che vuol dire cittadella, ovvero dove sorge l'attuale cattedrale, si suppone, esisteva uno o più edifici come descritto.
La Moschea principale dell'antica Mayrit si trovava nelle vicinanze dove sorgeva l'antica Santa Maria, come descritto nella Catedral de Nuestra Señora de la Almudena
Inizio

Cava de Sant Miguel .
Le strade strette e pittoresche dietro Plaza de la Villa sono il cuore del quartiere e vale la pena esplorarle . Da Calle Mayor, imboccare la Plaza de San Miguel e proseguire per Cava de San Miguel. Con la Plaza Mayor , sulla sinistra e il mercato di San Miguel , sulla destra , a piedi, in discesa incontriamo una fila di bar di tapas. Ciascuno di questi bar si è specializzato in qualcosa di diverso : Meson de Champiñones ; Meson de Boquerones (acciughe) etc. I Madrileni e i turisti, ogni sera, si ritrovano per assaggiare le tapas e cantare insieme a musicisti occasionali , che si dilettano a suonare canzoni straniere per i turisti .
Inizio

Costanilla de San Andrés.
Questa strada conduce al cuore della vecchia città. Per trovarla, seguire Calle Segovia dalla Plaza Puerta Cerrada fino a raggiungere Plaza Cruz Verde; quindi svoltare a sinistra.. A metà della collina , guardare a sinistra lungo la stretta Calle Principe Anglona dove vedrete la torre Mudejar della chiesa di San Pedro el Viejo ( San Pedro Real ) , una delle più antiche chiese in città. La torre in mattoni si crede che è stata costruita nel 1354 in seguito alla riconquista cristiana di Algeciras, nella Spagna meridionale. Si faccia caso alle piccole fenditure che servivano a scopo difensivo , progettate per ospitare le balestre.
Inizio

Plaza de Paja .
In cima alla collina, nella Costanilla de San Andrés, troviamo forse la più antica piazza medievale di Madrid. Alcuni edifici si sono convertiti in ristoranti di lusso però, la piccola piazza mantiene la sua atmosfera medievale . Il gioiello di questa piazza è la " Cappilla del Obisbo "( Cappella del Vescovo ), costruita tra il 1520 e il 1535 : si dice che in precedenza questa casa apparteneva a dei nobili signori che accumulavano qui le derrate che i contadini dovevano per legge, ovvero la famosa " diezmas" , la decima parte del prodotto della terra che apparteneva al padrone.

Si sa inoltre, che la casa appartenne ad un importante nobiluomo il cui figlio divenne un grande Vescovo, Gutierre de Vargas y Carvajal. Di conseguenza la cappella della casa nobiliare, prese il nome di: Cappilla del Obisbo che sembra abbia conservato per lungo tempo le reliquie di San Isidro, patrono di Madrid, prima di venir destinate alla Chiesa di San Andrés nel 1535. Nel 1769 si trasferirono le reliquie del Santo e della sua sposa, Santa Maria de la Cabeza nella Collegiata di San Isidro.

Cuevals Candelas de Sant Louis.
La più antica delle osterie di Madrid, a metà circa di Cava San Miguel, si racconta che questo luogo era frequentato dai "bravi", per dirlo alla maniera del Manzoni. Le varie commedie dell'epoca della Lopez de Vega o Cervantes raccontano di questi "picari", personaggi che vivevano sfruttando e ingannando i ricchi (similmente a Roobin Hood..). La Picardía rappresenta l'ingegno, o il modi di ingannare i ricchi sottraendo il loro denaro e gioielli.
Inizio

Quando La calle Cava San Miguel diventa Calle Cuchilleros, troverete Casa Botin, sulla sinistra, uno dei più antichi ristoranti di Madrid, meta preferita di Ernest Hemingway (che a quanto pare ha girato il mondo). Proseguendo per Calle Cuchilleros verso Calle Segovia, incontrate una piazza con dei murales, dominata da una croce, vedrete un ampio incrocio, dove convergono molte strade tra le quali, Calle Segovia.
Inizio

Puerta Cerrada Madrid.
Plaza Puerta Cerrada MadridLa Piazza, chiamata Puerta Cerrada, mantiene il suo antico nome anche se non conserva niente del passato ma ci ricorda che in quel luogo vi era una porta per entrare in città che venne chiusa perché in quel quartiere, avvenivano frequenti omicidi e furti e i delinquenti approfittavano della porta per scappare dalla città ... e da qui il nome di Cerrada (chiusa). Per questo motivo, venne chiusa e poi demolita nel 1569.

Inizio

Museo de Sant Isidro.
Il Museo di San Isidro contiene reperti archeologici che visualizzano la storia della città di Madrid dalle sue origini.
Plaza Sant Iisdro
Inizio

Palacio de la Nunciatura.
Questa nobile dimora in stile barocco, un tempo ospitava gli ambasciatori del Papa in Spagna e ora è la residenza ufficiale dell'arcivescovo di Madrid. In passato è stato anche la sede del Tribunale della Sacra Rota (1771) Si trova vicino alla Plaza Puerta Cerrada di calle Segovia, una delle strade principali di Madrid.
Calle Segovia - Calle del Nunzio , 13
Inizio

Plaza de la Villa. Casa Consistorial - Comune - Ayuntamiento de Madrid.
È la residenza del Comune di Madrid (Ayuntamiento de Madrid) a partire dal Medioevo. Il suo aspetto ricorda lo stile medievale, infatti la torre risale al XV secolo ma il complesso risale al periodo barocco anche se Casa de Cisneros è del XVI secolo. La Plaza una volta si chiamava la Plaza de San Salvador per una antica chiesa ormai scomparsa dove il Consiglio comunale si riuniva periodicamente nel XVII secolo. Nel tempo la Casa de la Villa ha subito varie riforme ma l'ultima, è quella che la collega direttamente alla Casa de Cisneros tramite un arco sovrastato da un passaggio a ponte.

Casa de los Lujanes.
È l' edificio più antico della Piazza - è quello con la torre mudejar , sul lato est del Plaza. Nata come residenza familiare alla fine del 15° secolo, si può vedere ancora lo stemma dei Lujanes sopra la porta principale. Sul lato occidentale del Plaza l'edificio del comune, la " Casa de la Vila ", era l'antica residenza di uno degli uomini più potenti di Spagna, il Duca de Osona. 

Di lato Calle del Codo il cui nome le venne dato dal Marqués de Grafal nel 1700. In questa Torre si dice che venne imprigionato da Carlo V, Francesco I di Francia il re che tanto ammirava Leónardo da Vinci e che sostenendolo sino alla sua morte (infatti morì in Francia nel Castello di Amboise), gli comprò anche la Gioconda ( o la Monna Lisa). Nel video è documentato questo itinerario sino alla Basilica  di San Miguel ed il palazzo della Nunciatura Apostolica, la sede diplomatica del Vaticano in Madrid
Inizio

La " Casa de Cisneros " è stata costruita nel 1537 dal nipote del Cardinale Cisneros.
È uno dei rari esempi in Madrid, di stile plateresco, chiamato anche stile fiorito, l'origine della parola Plateresco viene dalle decorazioni in argento eseguite su piccoli cofanetti oppure oggetti di arredo.  L'argento, in spagnolo si chiama Plata, da qui Plateresco.
Il collegamento della Casa de Cisneros con la Casa della Vila è stato realizzato dall'architetto Luis Bellido y González che ha meritato anche un premio. La residenza del Cardinale al tempo dei re cattolici era situata nel palazzo Lasso de Castilla come accennato nel paragrafo della Chiesa di San Andrés

Chi era El Cardenal Cisneros?
Un potente uomo politico in abito talare, confessore di Isabella la Cattolica e suo personale consigliere politico. Divenne grande Inquisitore e persecutore degli arabi spagnoli. Lavorò alacremente in nome delle sue convinzioni non del tutto ortodosse.

Nota sullo stile Plateresco. È uno stile esclusivamente spagnolo che trae le sue origini nel rinascimento. Ha una evoluzione nelle Americhe quando erano colonie Spagnole ma trae anche la sua origine dalla composizione dell'arte Mudejar e il gotico fiammeggiante.
Gli esempi  di questo stile si incontrano dovunque ma nell'università di Salamanca, probabilmente troviamo l'esempio più significativo, senza uguali.
.
Calle Mayor.
Inizio

San Pedro el Real
La Chiesa di San Pedro el Real risulta essere una delle più antiche di Madrid, fu costruita sul luogo di un antica moschea poi rasa al suolo, contiene i feretri di Alfonso I delle Asturie e Ramiro II di León. Particolare la sua torre in stile Mudéjar. La leggenda narra che gli arabi e gli ebrei safarditi, chiamati in senso dispregiativo, marranos, furono costretti prima di essere battezzati, a camminare a piedi nudi lungo questa strada come dimostrazione della sincerità della loro nuova fede ma alla fine, furono comunque cacciati dalla Spagna.
Calle del Nuncio, 14 - Costanilla de San Pedro

Inizio

San Andrés è situata nel bel mezzo dell'antico Barrio Mudejar e poi Ebraico. Sorge su un'antica moschea che fu riformata dai Re Cattolici e dal Cardinale Cisneros che avevano la loro residenza dietro la chiesa, nel palazzo Lasso de Castilla.

L'architettura della cappella mostra la transizione dal gotico al rinascimentale ma il tesoro della Cappella consiste in un retablo eseguito da Francisco Giralte discepolo del pittore Alonzo Berruguete figlio d'arte del famoso Pedro Berruguete di cui si è accennato nella pagina della Pinacoteca del Montserrat - Barcellona. La pala d'altare finemente intagliata in legno policromo rappresenta come sempre, scene della vita di Cristo. Nella cappella vi sono inoltre, spettacolari tombe dove riposano i " de Vargas"
Inizio

San Nicolás de las Servitas .
La chiesa con il suo campanile è uno degli edifici più antichi di Madrid, e venne eretta sulle ceneri di una moschea. Più probabilmente , è stata costruita dopo la riconquista cristiana di Madrid nel 1085. I mattoncini rossi e gli archi a ferro di cavallo sono prova evidente che è stata realizzata spettacolarmente in architettura mudejar, probabilmente datata del XII secolo.

San Nicolás, è dedicata a un santo Italiano: San Nicola di Bari o Servi di Maria, in spagnolo Iglesia de San Nicolás de Bari de los Servitas. Spettacolare il suo campanile in stile mudejar che racconta la sua storia. All'interno della chiesa viene esposta dettagliatamente la storia islamica dei primi anni di Madrid. Gli arabi che rimasero dopo la riconquista lavorarono alacremente in tutti i campi, specie in quello agricolo ed edilizio e da qui l'architettura mudejar cioè una mescola tra il gotico e l'architettura araba.
Plaza San Nicolás, 1

Una riflessione sugli arabi di Spagna.
Furono inoltre ottimi medici, astronomi e matematici ma le cose cambiarono e i Moriscos vennero obbligati al battesimo, in seguito vennero cacciati e riportati sulle loro terre dove i suoi ex compatrioti, per timore che fossero al servizio dei cristiani, li fecero convertire alla fede islamica. Non contenti li misero a vogare sulle galere che attaccavano i navigli spagnoli. Talvolta venivano catturati e al delineare le loro generalità si scopriva il nome spagnolo. Allora venivano fatti riconvertire ma la fiducia e' una cosa seria... sapete come fini la storia? Molto male!

Guida turistica della Spagna e Catalogna NAVIGA NEL PORTALE
INDICE DEL PORTALE
INDICE MAPPA DEL PORTALE

PORTALE: METE TURISTICHE SPAGNA
MADRID QUARTIERE MEDIEVALE
STORIA MADRID MEDIEVALE
STORIA MADRID MEDIEVALE
STORIA DI MADRID
Storia di madrid  EVOLUZIONE STORICA DELLA CITTÀ
EVOLUZIONE STORICA DELLA CITTÀ
ITINERARI TURISTICI MADRID
ITINERARI TURISTICI MADRID
GUIDA TURISTICA MADRID
VOTA LA PAGINA - MADRID MEDIEVALE
Contribuisci a migliorarla
I -INSUFFICIENTE
S- SUFFICIENTE
B -BUONO
I S B

GRAZIE

INFORMAZIONI TURISTICHE ITINERARI
Informazioni turistiche Visite guidate

CITTÀ DELLA SPAGNA
Informazioni musei di Madrid
INFORMAZIONI MUSEI DI MADRID
TURISMO MADRID

INFORMAZIONI TURISTICHE MADRID

visite guidate teatralizzate - Madrid
visite guidate teatralizzate - Madrid

VIDEO MADRID MEDIEVALE

Cartina  di Madrid Mappa Madrid Medievale
Cartina del percorso Medievale in Madrid
Mappa Madrid Medievale

Muraglia Islamica di Mayrit - Madrid
Muraglia Islamica di Mayrit - Madrid
Mappa muraglia Araba di Mayrit - Madrid
Mappa muraglia Araba di Mayrit - Madrid
recinto ammuragliato Mayrit
recinto ammuragliato Mayrit

Cartina Grande Madrid El Cortes Engles con itinerario 6 e madrid medievale
Cartina Madrid El Corte Inglés
1800x1259 peso 678 Kb
evidenziato in rosso percorso Madrid medievale

Palazzo Lasso de Castilla
Plaza de la Paja y Costanilla de San Andrés
Palazzo Lasso de Castilla antica residenza dei Re Cattolici ed del Cardina Cisneros

Plaza de la Paja
Plaza de la Paja Itinerario Turisticho Medievale

Palacio de la Nunciatura Madrid
Palacio de la Nunciatura Madrid
Plaza de la Vila Madrid
Plaza de la Villa e la Casa de la Villa
Torre dei Lujanes
Torre de los Lujanes
Calle del Codo Madrid
Calle del Codo Madrid
Casa de Cisneros
Casa de Cisneros  sulla sinistra
San Nicolás de las Servitas Madrid
San Nicolás de las Servitas Madrid

VIAGGI ORGANIZZATI PER GRUPPI
PER VISITARE MADRID
TUTTI I VIAGGI ORGANIZZATI
Mete Turistiche per i tuoi Viaggi In Spagna Viaggi organizzati

VIAGGI SPAGNA LE METE TURISTICHE
I Tours: Tour Spagna Tour Portogallo Tour Marocco e Andorra
I TOUR SPAGNA MAROCCO PORTOGALLO.
Madrid y Castilla
TOUR SPAGNA MADRID AL REDEDOR 

Info Portalturismohotel Contatta Portalturismo info@portalturismohotel.com Lloret de Mar Spagna -

Valid HTML 4.01 Transitional Google Pagerank mérés, keresooptimalizálás Sito ottimizzato con TuttoWebMaster LINK CONSIGLIATI: